Sofia é un robot realizzato dal gruppo in occasione della “Lunga notte della ricerca” organizzata dall’EURAC, svoltasi nell’autunno 2017. Il gruppo è stato incaricato di realizzare un robot che potesse fungere da front desk all’evento, presso la sede EURAC sul ponte Druso. Sofia é in grado di comunicare attivamente con un ospite, tramite un sofisticato sistema del riconoscimento del parlato (denominato S.V.R , Sofiasticated Voice Recognition). Durante l’evento, Sofia forniva informazioni riguardanti stand, attività e trasporti inerenti all’evento, eventualmente guidando l’interlocutore allo stand desiderato. Attualmente di Sofia è rimasto solo l’aspetto esteriore, imbalsamato ed esposto nel laboratorio di robotica, dato che la sua componentistica è stata parzialmente utilizzata per gettare le basi di un altro progetto: H.A.I.D.I. .

Da sinistra: Lorenzo De Noia, Manuel Leoni e Gregorio Giovanazzi con il robot Sofia
Chiudi il menu